Ottenere risposte attraverso il pendolo

come utilizzare il pendolo

Questo post vuole essere una semplice guida su come utilizzare il pendolo per ottenere risposte dal vostro Sé più alto (Sè più alto è stato tradotto letteralmente dall’Inglese Higher Self, non vi è una vera e propria parola in Italiano per questo concetto, potete pensare il Sè più alto come la parte di voi stessi che è onnisciente ed onnipresente).

Una premessa, questo è il metodo utilizzato da me e non è l’unico, ci sono svariati modi di utilizzare il pendolo e, se farete delle ricerche online, troverete molte risorse sull’argomento, ma siccome questo è un metodo che mi ha portato risultati e che pratico da tempo, ho pensato di condividerlo con i lettori di questo blog nella speranza che tutto questo sarà di aiuto a qualcuno interessato all’argomento.

Innanzi tutto occorre disporre di un pendolo, per esempio online se ne vendono di varie tipologie, troverete un suggerimento seguendo questo link.

Dopo essere venuti in possesso di un pendolo di buona qualità e ben bilanciato, dovrete decidere se utilizzare una delle varie tavole da pendolo disponibili e scaricabili online oppure se vorrete disegnare o creare la vostra tavola.

Nel caso vogliate disegnare una tavola sarà molto semplice, basterà disegnare una croce su un pezzo di carta e scrivere “sì” sulla linea verticale e “no” sulla linea orizzontale (o viceversa) come nell’immagine di questo post.

Personalmente non consiglio di utilizzare il “forse”, in quanto crea solo confusione, ma nel caso vogliate utilizzare il forse, potrete scriverlo sulle diagonali che disegnerete all’intersezione della linea verticale ed orizzontale.

Quando sarete pronti con la vostra tavola ed il pendolo, potrete iniziare il processo di comunicazione con il vostro Sé più alto.

Si consiglia vivamente di adottare una tecnica di auto-protezione prima di iniziare ad usare il pendolo e di chiedere al vostro Sé più alto (o a qualsiasi divinità o angelo in cui credete) di proteggervi durante il processo di comunicazione attraverso pendolo, potete rafforzare il tutto chiedendo anche di ottenere solo risposte che siano veritiere e non quelle che il vostro subconscio vi darà per soddisfare il vostro ego (la mente subconscia spesso cerca di soddisfare il nostro ego, per esempio se abbiamo sete di notte e sogniamo di aver sete, il subconscio creerà un sogno dove beviamo e soddisfiamo la nostra sete).

Ora sarete pronti per programmare il pendolo.

Invocate il vostro Sé superiore con una preghiera o con le parole con cui vi sentite più a vostro agio e chiedetegli di poter parlare con voi attraverso il pendolo. Dopodichè mostrategli quali sono le direzioni del sì e del no facendo muovere il pendolo sulla linea orizzontale e su quella verticale e indicando a voce alta o telepaticamente a cosa corrispondono.

Ora siete pronti per verificare che il vostro Sé più alto abbia capito le vostre istruzioni e per far questo dovrete chiedergli una domanda con risposta ovvia, per esempio se vi chiamate Marco “mi chiamo Marco?”. Tenete il braccio della mano con cui tenete il pendolo il più fermo possibile. Potete appoggiare il gomito al tavolo se volete, ma fate attenzione che il tavolo non sia soggetto a micro-scosse altrimenti il vostro braccio si muoverà e le risposte che riceverete attraverso il pendolo non saranno accurate. Formulate la vostra domanda, posizionate il pendolo sopra l’intersezione delle due linee, cercate di mantenere la mente libera da qualsiasi pensiero per non influenzare il movimento del pendolo ed aspettate che il pendolo si muova. Se si muoverà nella direzione del allora potrete seguire lo stesso procedimento per il no, con una domanda con risposta ovvia no, per esempio se vi trovate in Italia potrete chiedere “mi trovo in Cina in questo momento?”.  Ripetete questa procedura fino a quando il vostro Sé superiore avrà capito le direzioni. Potete anche cambiare domande per assicurarvi che anche con altre domande il pendolo seguirà la giusta direzione.

Una volta programmato il pendolo, potete iniziare a chiedere domande non ovvie a cui volete una risposta sotto forma di sì o no.

Fate attenzione a come formulate la domanda, più dettagliata sarà, più la probabilità di ottenere risposte veritiere sarà alta. Per esempio non chiedete “mi sposerò?”, ma chiedete “ mi sposerò entro 5 anni con Giorgio?”. Attenzione: alcuni sconsigliano di chiedere domande sul futuro in quanto si crede esistano svariati “futuri” a seconda delle scelte che uno farà.  Potete provare, ma per esperienza vi sconsiglio questo tipo di domanda, in quanto è davvero difficile ottenere risultati accurati in questo caso.

Alcuni consigliano di chiedere la domanda solo una volta, la mia esperienza personale invece mi ha portato a fare diversamente, posso solo parlare della mia esperienza, quindi vi suggerisco di chiedere la stessa domanda più volte, magari intervallandola con altre domande, per vedere se otterrete sempre la stessa risposta. Ovviamente è molto più probabile che se otterrete la stessa risposta 8 volte su 10, quella sarà la risposta giusta.

Occorre sottolineare il fatto che anche se il pendolo è un valido strumento di supporto per ottenere risposte, non è uno strumento accurato, in quanto non esiste ancora una scienza esatta per quanto riguarda i metodi di divinazione. E’ utile consultare di tanto in tanto il pendolo per le questioni che ci stanno più a cuore, ma bisogna evitare di diventarne schiavi, soprattutto si consiglia di valutare le risposte ottenute sempre con l’aiuto del nostro istinto e del buon senso.  Nonostante questo, con la pratica ed il tempo vi accorgerete che vi sentirete sempre più in sintonia con questo mezzo di divinazione ed imparerete a capire quando le risposte non sono accurate e quando invece lo sono.

Come per tutti i metodi di divinazione, la pratica e la pazienza sono maestre, solo attraverso continui tentativi perfezionerete l’arte di comunicazione attraverso pendolo.

 

 

 

Al momento entrambi commenti e ping sono bloccati.

Comments are closed.

Powered by WordPress | Designed by: Psprint San Francisco | Thanks to homeinbayarea.com
newsletter software